R.I.P. MIKE HOWE – il nostro ricordo

Parole di Andrea Raffaldini
Ricordo che durante i primi anni 90, in una bancarella di vinili, comprai Blessing In Disguise con un certo scetticismo.
Possedevo già i primi due dischi dei Metal Church e temevo che il sostituto di David Wayne non sarebbe stato all’altezza. Ed invece fu amore a prima vista, tanto da farmi consumare l’album a forza di ascolti.
Successivamente arrivarono nella mia collezione anche The Human Factor e Hanging The Balance, disco che decretò lo scioglimento della band.
Eppure la voce di Mike Howe mi è sempre rimasta in testa, parliamo di un cantante metal che avrebbe meritato molto di più.
Oggi leggo che Mike ci ha improvvisamente lasciato, a soli 55 anni e, come accade spesso in queste tragiche circostanze, mi lascio prendere dai ricordi dei bei tempi che furono.
Alla fine dei conti sarà sempre la musica a parlare e a tenere vivo il ricordo di un musicista che ha contribuito al bene della nostra musica preferita.

Salutiamolo a tutto volume!

Be the first to comment

Leave a Reply