VOLBEAT – pubblicano il video della nuova canzone “Last Day Under The Sun”

Oggi, i Volbeat, band rock danese multiplatino, presentano il video della nuova canzone “Last Day Under The Sun”, tratta dal prossimo album Rewind, Replay, Rebound. Il video è stato diretto da Jakob Printzlau, che aveva già curato quelli di “The Devil’s Bleeding Crown”, “Lonesome Rider”, “16 Dollars” e “Cape Of Our Hero.”

Michael Poulsen, chitarrista e cantante della band, svela che il testo della canzone è stato ispirato da un libro su Johnny Cash: “Quando ho letto il suo libro, ho scoperto che ha attraversato momenti difficili con alcol e droghe… Ha camminato in una grotta per lasciarsi morire. Ma poi si è alzato e sembra che gli sia stata data una seconda possibilità…”. Il video di “Last Day Under The Sun” può essere visto qui.

 

 

 

I Volbeat pubblicheranno il loro settimo album Rewind, Replay, Rebound, il 2 agosto su Vertigo/Universal. Nel realizzare questo disco i VolbeatMichael Poulsen (chitarra/voce), Rob Caggiano (chitarra), Kaspar Boye Larsen (basso) e Jon Larsen (batteria) — sono partiti dal loro distintivo suono rock’n’roll, psychobilly e punk per il quale sono ben conosciuti, alla ricerca di nuove vette creative. “Il punto fondamentale per noi quando entriamo in studio è l’avere ancora qualcosa da dimostrare, non solo ai fan, ma soprattutto a noi stessi”, afferma Poulsen. “Non saremmo stati in grado di fare questo disco se non fosse per il lavoro che abbiamo svolto in passato. Non importa quanti anni abbia la band o quanti dischi abbiamo fatto, ci sarà sempre quel suono caratteristico”. Rewind, Replay, Rebound è disponibile per il pre-ordine in svariati formati qui, inclusa un’edizione deluxe in 2CD, uno speciale cofanetto deluxe edition e vinile trasparente e blu, limitati a 1.000 copie ciascuno.

A questo punto della loro già solida carriera, i Volbeat hanno aperto per Metallica, Motörhead e Slipknot, hanno ottenuto una nomination ai Grammy del 2014 per la categoria Best Metal Performance 2014 per “Room 24” e hanno vinto numerosi Danish Music Awards. Per questo album, scavano nelle loro storie personali e in quelle del loro genere. La canzone “When We Were Kids” vede i Volbeat rimuginare sull’immortalità e l’innocenza che noi tutti viviamo ingenuamente durante la nostra gioventù, mentre “Rewind the Exit” e “Die to Live” esplorano il fatto che la ricerca della perfezione può essere un obiettivo vuoto.

Rewind, Replay, Rebound è stato prodotto dal collaboratore di lunga data Jacob Hansen e co-prodotto da Rob Caggiano e Michael Poulsen. È il primo disco in studio con Kaspar Boye Larsen al basso. Per ottenere il suono dell’album, la band ha anche invitato una miriade di ospiti. Oltre a lavorare nuovamente con la cantante Mia Maja su diversi brani, si sono anche riuniti con l’Harlem Gospel Choir. Il cantante dei Clutch Neil Fallon è presente in “Die to Live”, come risultato del tour insieme e dell’amore per lo stile rauco e potente del cantante. Anche Raynier Jacob Jacildo (piano) e Doug Corocran (sassofono) della band di JD McPherson mettono a disposizione della canzone il loro talento. “Cheapside Sloggers” presenta un assolo di chitarra stravagante del chitarrista degli Exodus e degli Slayer, Gary Holt. In definitiva, i Volbeat non hanno perso la passione di creare e progredire. È quello che li mantiene affamati e musicalmente onesti nel nuovo album.

La band ha anche annunciato la prima parte del Rewind, Replay, Rebound World Tour; le band di supporto saranno Baroness e Danko Jones. Il gruppo suonerà in città come Londra, Madrid, Berlino, Hamburgo e Stoccolma e i biglietti saranno in vendita qui. Unica data italiana il 14 ottobre al Fabrique di Milano.

Be the first to comment

Leave a Reply