REACH – pubblicano il nuovo singolo e video di “Young Adult”

Con la serie di singoli pubblicati quest’anno, i Reach hanno definito l’inizio di una nuova era musicale e hanno fatto entrare i loro ascoltatori nel mondo affascinante, spettrale e grintoso che hanno creato intorno al loro nuovo album che uscirà all’inizio del prossimo anno. Ora, con il nuovo singolo “Young Again”, sfidano i loro ascoltatori mostrando un nuovo livello di sperimentazione compositiva e un potente racconto che rappresenta i Reach.

Guarda il meraviglioso video di “Young Again”

Ascolta o scarica la canzone su tutte le piattaforme digitali: https://icea.ffm.to/youngagain

Commentando il nuovo singolo Ludvig Turner, cantante, chitarrista e compositore della band dice: ”Immaginate qualcuno che ha passato tutta la vita a fare qualcosa di cui si è pentito. Avevano ambizioni e speranze di essere qualcosa di grande, ma sono rimasti bloccati in un negozio per 40 anni, e alla fine di questa canzone hanno cambiato le cose e hanno seguito il vero percorso del cuore. Ora prendi questo e cancellalo! Questa canzone si basa su un assassino la cui vita si è ritorta contro e vuole tornare indietro nel tempo, a quando era un bambino. Si vedono questo tipo di storie in quei programmi televisivi dove entrano nella testa di assassini e criminali, sono molto popolari e trovo interessante come questo desiderio di assistere al caos sia dentro di noi. Non in ultimo in me stesso. Molte delle canzoni che scrivo parlano di piromani, assassini, della fine del mondo o della fine del mondo di qualcuno. C’è qualcosa di affascinante in queste storie ricche di triste pathos che mi attrae. Penso/spero che molte persone la pensino allo stesso modo.”

La canzone viene pubblicata insieme a un video musicale leggermente macabro, che fa scatenare e allo stesso tempo è di una bellezza ammaliante, creato dal partner dei visual Johan Lundsten. Parlando del video, il batterista Marcus Johansson dice: “Il nostro regista Johan Lundsten può davvero trasformare in realtà le nostre idee oscure e folli. Questo è il nostro video più oscuro fino ad oggi”.

Commentando la creazione del video, Lundsten dice: ”Fare un video con questa band sarà sempre uno spasso. Ci sono così tante idee e concetti che vengono fuori che alla fine ti troverai sempre sorpreso. I Reach hanno sempre utilizzato immagini potenti, quindi volevamo decisamente spingerci oltre per raccontare la storia in un modo visivamente intrigante. Sono così entusiasta di portare questo messaggio al mondo, penso che siamo stati in grado di immaginare il messaggio in un modo oscuro, ma anche con un barlume di speranza e di calore.”

Con Young Again, i Reach portano i loro ascoltatori in un’era di intimità esplosiva con canzoni avvolte in un velo di mistero e giocosità raccontando storie d’amore, morte ed emozioni in forte conflitto l’una con l’altra. Parlando della scrittura della canzone, Turner spiega: ”La musica di questa canzone è stata scritta con l’obiettivo di diventare una canzone dance felice. È stata composta una canzone allegra con un piano staccato nei versi per il massimo della felicità! Ma il testo di questa canzone era assente, ad eccezione della frase “I Wish that I could be Young Again”, cantata da una persona che desiderava tornare alla sua giovinezza. Non vorrei tornare a un ricordo specifico, diciamo un ballo scolastico, per vivere quel momento. Se fossi stato in grado di tornarci, avrei cambiato tutto. Il testo è stato scritto separatamente, prima che la musica fosse composta, e ha raccontato la storia di un individuo che ha seguito nella vita un sottile filo comune nel vento ed è finito in un luogo dove l’unica via per la felicità era un nuovo inizio o una fine. Quel testo si adattava perfettamente a ‘Young Again’. Il testo leggermente cupo con la musica allegra è diventato esattamente quello che volevamo e la canzone nella sua interezza segue il filo rosso dell’album stesso: rimorso, vendetta, caos e morte.”

Nell’ultimo anno, i Reach si sono impegnati a scegliere il proprio team alla perfezione, ora composto dal manager Eric Grönwall (Hagenburg), dall’etichetta boutique Icons Creating Evil Art con sede a Stoccolma, da Chris LeMon (Triffid And Danger) per il booking nei paesi scandinavi e da Jörg Düsedau (Dragon Productions) nel resto d’Europa. Con un piano ben dettagliato per l’album hanno unito le loro forze per un nuovo inizio e una nuova avventura internazionale della band.

La band alternative rock Reach è stata fondata nel 2012 ed è un power trio che consiste in Ludvig TurnerMarcus Johansson e Soufian Ma´Aoui. Durante i loro otto anni come band, hanno pubblicato album lodati dalla critica e hanno incontrato il pubblico dei palchi di tutta Europa. I Reach sono caratterizzati da melodie forti e da canzoni originali – sono desiderosi di essere costantemente in fase di sviluppo e di inseguire un suono che sia eccitante e unico.
La giocosità e la fiducia reciproca dei membri della band danno al trio la libertà di offrire spettacoli dal vivo esplosivi e intimi con molta improvvisazione. A febbraio i Reach hanno tenuto un concerto sold-out al Fryshuset, Stoccolma con le rock band H.E.A.T e Chrashdïet seguito da un’esibizione al Trädgårn, Göteborg. A dicembre si imbarcheranno per un tour estensivo in Europa con gli H.E.A.T e i Deaf Rat. Sul palco portano un repertorio esplosivo ricco di nuove canzoni.

S C O P R I :

Facebook (8538): https://www.facebook.com/reachofficialsweden/
Instagram (1440): https://www.instagram.com/reachband/
Youtube (12900): https://www.youtube.com/c/REACHsweden/
Spotify (1200): https://open.spotify.com/artist/4PAH2hYK4vEvxLEwCg9zQ2

Be the first to comment

Leave a Reply